Linee guida per le donazioni

Patagonia sovvenziona solo attività a favore dell'ambiente. Siamo interessati soprattutto a destinare donazioni ad organizzazioni che si identificano con un approccio orientato alle radici dei problemi e si impegnano a cambiare le cose a lungo termine. Poiché riteniamo che il vero cambiamento possa avvenire solo attraverso un movimento ambientalista con solide basi, le nostre donazioni si concentrano su organizzazioni capaci di creare un supporto civico serio e affidabile.

Sosteniamo piccoli gruppi di attivisti con obiettivi diretti, che lavorano a campagne polivalenti su più fronti per la tutela e la salvaguardia del nostro ambiente. Aiutiamo i gruppi locali che operano per la tutela dell'habitat e crediamo che le singole battaglie per proteggere l'area specifica di una foresta, il tratto di un fiume o le specie selvatiche autoctone siano il mezzo più efficace per portare alla luce e alla consapevolezza pubblica problematiche più complesse, in particolare quelle legate alla bio-diversità e alla protezione degli ecosistemi. Siamo alla ricerca di gruppi innovativi che producano risultati tangibili e valutabili e desideriamo sostenere le iniziative che obbligano i governi a rispettare le proprie – le nostre – leggi. L'impegno di questi gruppi deve poter essere quantificabile, gli obiettivi e i piani d'azione devono essere specifici e devono includere strumenti per la misurazione dei successi raggiunti. Poiché Patagonia è un'azienda di proprietà privata, si avvale della libertà di sovvenzionare gruppi poco noti ed esterni ai circuiti tradizionali, ed è proprio in tal senso che crediamo che i nostri finanziamenti risultino maggiormente efficaci.

Supportiamo l'uso di metodi creativi, inclusi film, fotografie e libri, per stimolare le comunità a scendere in campo, impegnandosi in prima linea. I progetti multimediali verranno tuttavia accettati solo se strettamente collegati a una campagna di azioni dirette a risolvere una determinata problematica ambientale, con obiettivi specifici che vanno oltre la diffusione di informazioni generiche e la sensibilizzazione dell'opinione pubblica.

Patagonia sovvenziona attività:

  • orientate all'azione
  • in grado di creare coinvolgimento e partecipazione pubbliche
  • strategiche
  • che si concentrano sulle radici dei problemi
  • che soddisfano obiettivi e finalità specifici
  • che in Europa sono limitate a: Austria, Belgio, Danimarca, Francia, Germania, Irlanda, Italia, Lussemburgo, Norvegia, Repubblica Ceca, Spagna, Svezia, Svizzera, Paesi Bassi, Regno Unito. Altri paesi: Stati Uniti, Canada, Giappone, Cile, Argentina e Australia.

Patagonia non sovvenziona:

  • organizzazioni diverse dalle non-profit o con un analogo inquadramento fiscale
  • progetti di educazione ambientale generici
  • acquisizione di terreni, proprietà fondiarie o servitù prediali
  • attività di ricerca, a meno che non supportino direttamente un progetto sviluppato per un'azione specifica destinata ad alleviare un problema ambientale
  • conferenze ambientali
  • fondi di dotazione
  • progetti di edilizia verde
  • campagne politiche
  • progetti già portati a termine al momento della riunione del consiglio


Invia la tua candidatura:

Accettiamo solo una proposta per gruppo per anno fiscale (1 Maggio – 30 Aprile). L’importo massimo delle sovvenzioni concesse ammonta a 12.000 dollari.

  • Se il tua attività si trova vicino ad uno dei nostri negozi, la tua candidatura sarà valutata dai dipendenti del negozio.
  • Se il tuo lavoro non si trova vicino a uno dei nostri negozi, la tua proposta sarà valutata da un membro del Grants Council nella nostra sede principale.
  • Ci sono due scadenze annuali per le candidature:
    30 Giugno (le candidature ricevute entro questa data, riceveranno risposta entro fine Ottobre)
    28 Febbraio (le candidature ricevute entro questa data, riceveranno risposta entro fine Giugno)

Per ulteriori informazioni, contatta Carlo-Alberto Crestani.

Invia la tua candidatura