La tecnologia Polygiene® per il controllo permanente degli odori protegge i capi dalla formazione di emanazioni sgradevoli. Il sudore in sé è inodore, ma crea condizioni favorevoli alla proliferazione dei batteri, alcuni dei quali sono responsabili dei cattivi odori. La tecnologia Polygiene® blocca la crescita di questi batteri sui tessuti, così i capi possono essere indossati più a lungo e lavati con minore frequenza.

Attiva solo sulla superficie del tessuto, la tecnologia Polygiene® per il controllo permanente degli odori non interferisce con la sudorazione o con la naturale flora batterica della pelle. Capi e altri prodotti tessili trattati con questa tecnologia sono perfettamente sicuri sulla pelle. Le particelle Polygiene® sono 100 volte più grandi delle nanoparticelle, quindi non penetrano la barriera dell'epidermide. I tessuti trattati con la tecnologia Polygiene® hanno ricevuto l'approvazione Medical Class 1 in Europa, la stessa categoria che include bendaggi e fasciature destinati ad essere applicati direttamente su ferite e lesioni. I tessuti Patagonia® dotati di trattamento Polygiene® sono approvati da bluesign®: questo significa che offrono il più alto livello di sicurezza ai consumatori grazie all'impiego di metodologie e materiali che non sprecano risorse e, al contempo, riducono al minimo l'impatto negativo su persone e ambiente. Questi tessuti soddisfano i criteri stabiliti da bluesign® per i processi e gli agenti chimici impiegati nella produzione di materiali tessili, incluso un rigoroso e specifico esame per i prodotti antimicrobici.

Il trattamento Polygiene® per il controllo permanente degli odori è stato testato per verificarne la compatibilità con la pelle in base alla procedura Kawai, sviluppata dal Kawai Medical Laboratory in Giappone. I test sono stati condotti utilizzando una soluzione Polygiene® 200 volte superiore ai quantitativi normalmente applicati ai nostri materiali tessili. I risultati hanno dimostrato una reattività cutanea trascurabile e non si sono verificati altri tipi di irritazione dell'epidermide a seguito dell'applicazione del trattamento Polygiene® al tessuto.

La tecnologia Polygiene® impiega cloruro d'argento ricavato da argento riciclato al 100%, a sua volta derivato da applicazioni fotografiche e industriali. L'azienda che si occupa del riciclo lavora esclusivamente con argento riciclato, senza rischio di contaminazione con argento di origine estrattiva, e opera in conformità con le direttive della Commissione Europea, incluse quelle ambientali e relative allo smaltimento dei rifiuti, nonché con lo standard ISO 14001. La purezza del materiale viene rigorosamente controllata ed è garantita come priva di residui di altri metalli. Sono necessarie solo piccole quantità d'argento perché i capi trattati con tecnologia Polygiene® siano in grado di offrire un'elevata efficacia contro la formazione di cattivi odori. Ad esempio, per il trattamento di 5000 indumenti è necessario un quantitativo d'argento pari a quello contenuto in uno o due anelli.

Il trattamento Polygiene® per il controllo permanente degli odori può essere applicato ai tessuti in contemporanea con altri trattamenti, senza alcun consumo extra di acqua o elettricità, e non richiede l'aggiunta di leganti di tipo chimico per aderire al tessuto.

Il cloruro d'argento e il solfato d'argento sono naturalmente presenti nell'acqua potabile, nell'acqua di mari e oceani e nel suolo. Il trattamento Polygiene® viene considerato un trattamento di tipo permanente destinato ai prodotti tessili e dura per l'intero ciclo di vita del capo a cui viene applicato. Sebbene la quantità di ioni d'argento rilasciata nel corso di un lavaggio sia trascurabile, è comunque possibile che ciò si verifichi a causa dell'abrasione delle fibre in superficie o dello scambio di ioni con i composti solfati presenti nell'acqua. Nel caso in cui gli ioni d'argento vengano rimossi in minima quantità dal tessuto durante il lavaggio, si combinano rapidamente con i solfati presenti nell'ambiente, creando un solfato d'argento insolubile e inerte, privo di qualsiasi impatto sugli organismi viventi con cui viene a contatto. Gli ioni d'argento risultano quindi "disattivati" nel momento in cui raggiungono le idrovie naturali. Lo stesso accade quando pervengono agli impianti di trattamento delle acque reflue: non influenzano quindi le fasi di depurazione biologica e batterica e non hanno effetti nocivi sull'acqua depurata prodotta dall'impianto o sui fanghi di depurazione.

Dal punto di vista del ciclo di vita dei prodotti, il trattamento Polygiene® offre una serie di vantaggi ambientali. I prodotti trattati con tecnologia Polygiene® possono essere lavati a basse temperature e con minore frequenza, perché possono essere indossati più a lungo tra un lavaggio e l'altro. Considerando il ciclo di vita di un capo d'abbigliamento, si tratta di un elemento significativo, poiché l'elettricità e l'acqua di uso domestico per il lavaggio e l'asciugatura degli indumenti incidono notevolmente sul consumo di acqua ed energia elettrica e sull'emissione dei gas effetto serra.

Il trattamento Polygiene® per il controllo permanente degli odori prolunga inoltre la vita degli abiti, perché sia la presenza di batteri che i ripetuti lavaggi finiscono per danneggiare le fibre e per usurare il prodotto. I capi trattati con tecnologia Polygiene® durano più a lungo, limitando la necessità di acquistare nuovi indumenti di frequente.